Giunto alla 29esima edizione, il festival di musica internazionale AngelicA continua ad animare la vita musicale di Bologna.

Come d’abitudine, il programma presentato per l’edizione 2019 del festival è frutto di vari curatori e accoglie differenti stimoli provenienti dall’esterno, proponendo una “combinazione di combinazioni” e mirando a “creare specchi e incontri fra musiche e artisti diversi”.

Tutto questo si concretizzerà, dal 4 al 31 maggio, in 17 concerti al Centro di Ricerca Musicale/Teatro San Leonardo, con due tappe fuori sede alla Basilica di Santa Maria dei Servi e a Modena.

Una delle parole chiave di quest’edizione è nuclei. Spettacoli, artisti e musiche differenti fra loro che vengono intessuti insieme dal programma del festival, creando un dialogo capace di superare le diverse espressioni e provenienze. Una diversità che è elemento fondamentale per una comprensione più profonda delle cose.

Nelle parole di Massimo Simonini, curatore artistico del festival: “Non interessa (sapere) il significato (di una musica, di un testo) ma sentire quella musica (con quel testo) che parla, che dice, e poi semmai approfondire e arrivare a un significato, il tuo”.

Ad aprire il primo fine settimana del festival, sabato 4 maggio, saranno Rohan de Saram al violoncello e Vincent Royer alla viola, i quali proporranno musiche scritte di Xenakis e di Rădulescu e un’improvvisazione a due.

A seguire, domenica 5 maggio, la prima mondiale del trio internazionale Eternal Triangle (tromba / basso / batteria / elettronica), formato da Toshinori Kondo, Massimo Pupillo e Tony Buck.

Fra i vari appuntamenti prosegue anche la collaborazione fra AngelicA e il CSR – Centro Studi e Ricerche del conservatorio: quest’anno Giorgio Magnanensi condurrà l’INCROCIorchestra nella prima assoluta del suo Teatro dell’Udito: TDU/XLAB

Il programma completo del festival è consultabile qui.

Qualche altro spunto per interpretarlo lo potete trovare nella nostra conversazione con Massimo Simonini di qualche mese fa.

Tobia Bandini

Lascia un commento